Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Punto informativo

 

L'immigrazione in Trentino. Rapporto annuale 2015

a cura di Ambrosini M., Boccagni P., Piovesan S., Provincia autonoma di Trento, Dipartimento Salute e Solidarietà Sociale, 2016

foto della copertina

 

L'immigrazione di cui si scrive nel Rapporto 2015 è un fenomeno di cui si è ripreso a parlare più che in passato, in relazione alla cosiddetta crisi dei rifugiati, ma di cui non sono sempre chiare le cifre, le caratteristiche, le implicazioni. Ed è verso l'obiettivo di una maggiore chiarezza, come condizione necessaria per un dibattito pubblico più aperto e riflessivo, che si orienta questo nostro lavoro. L'”immigrazione” in senso stretto, in realtà, è un fenomeno largamente in calo, nel senso che i nuovi flussi in arrivo dall'estero si sono sempre più ridotti, con l'eccezione delle nuove migrazioni per protezione internazionale. Il rallentamento, in termini demografici, è l'elemento che caratterizza l'insieme dei residenti stranieri in provincia: lievemente meno numerosi dello scorso anno, con numeri di nascite e di ricongiungimenti familiari in calo, anche se con un sistematico incremento delle acquisizioni di cittadinanza italiana (specie per “naturalizzazione”). Se le categorie dell'emergenza e della prima accoglienza sono proprie, in una certa musura, del lavoro con i nuovi richiedenti asilo, per tutti gli altri – gran parte delle 50mile presenze straniere in provincia – i problemi hanno semmai a che vedere con la povertà economica e abitativa, la sovraesposizione agli effetti della crisi, le disuguaglianze di lungo periodo, la scarsa visibilità e partecipazione nella sfera pubblica.

Descrizione fisica: 234 p. : 23,5 cm

 

 

 
» Disponibilità: Distribuzione a fini istituzionali
» DIP. LAVORO E WELFARE
Per informazioni e contatti
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy